Olio di Argan: la sua Storia

Lavorazione olio d'argan | Elisirdargan.com

L’Olio di Argan è usato dalle donne berbere da secoli e secoli e il suo impiego si è diffuso anche all’estero per le sue benefiche proprietà cosmetiche.

Il suo nome deriva dal villaggio di Argana, centro rurale di 4000 abitanti a 90 km da Agadir.

L’albero di Argan viene chiamato anche “Albero di ferro”, “Ulivo del Marocco” o “Arganier”. È tipico del Marocco e cresce solo nelle regioni di Essaouira e Agadir, nella parte sud-occidentale. Esistono alberi di Argan anche in Israele, Turchia e Algeria, ma solo in Marocco esiste un’organizzazione per il controllo delle attività legate all’Argan.

È una pianta molto robusta, alta fino a 10 metri, sempreverde che può vivere fino a 200 anni. Si è perfettamente adattato al clima torrido e all’aridità del terreno rendendo le sue foglie piccole e coriacee.

È importantissimo nella lotta alla desertificazione perché con le sue radici contribuiscono a limitare l’erosione del suolo da parte degli agenti atmosferici ed inoltre aiuta a mantenere fertile i terreni in cui vive.

Proprio per la sua importanza a livello locale e planetario nel 1999 è stato classificato dall’Unesco come riserva della biosfera.

Il suo frutto è una drupa di colore variabile dal giallo all’arancio al bruno, simile alle nostre albicocche. Essi vengono raccolti una volta caduti al suolo, verso la fine d’agosto, perché l’albero non deve essere battuto come si fa per le olive.

I frutti vengono poi lasciati a seccare perché sia più agevole eliminare la polpa e dopo questa operazione restano i noccioli dette “noci” che vengono poi rotti perché al loro interno si trovano tre mandorle, dalle quali si estrarrà l’olio.

Le mandorle vengono selezionate e pulite e poi schiacciate con una macina in pietra da Cooperative di sole Donne.

La pasta che si ottiene viene mescolata per far uscire l’olio in essa contenuto con due sistemi: manuale o meccanico.

Dopo questa operazione l’olio viene lasciato decantare e poi filtrato.

Ogni albero fornisce da 10 a 30 kg di noci ogni anno ma sono necessari 100 kg di noci per ottenere un solo litro d’olio: per questo motivo e per il suo colore viene chiamato “l’oro del deserto”.

Curare la pelle in ogni stagione – Olio d’Argan

L’olio d’Argan può essere utilizzato in tutte le stagioni e per ogni tipo di pelle.

L’olio di Argan è un bene prezioso ed è noto come “oro del deserto”, grazie alle sue caratteristiche ben conosciute dalle donne berbere: infatti lo utilizzano per proteggere la pelle dal vento e dalla sabbia, poiché una delle sue proprietà è quella di nutrire la pelle e ripararla dall’azione aggressiva del clima, mantenendola sempre idratata.

Ecco perché l’Olio di Argan è indicato in tutte le stagioni.

In estate il prezioso olio del Marocco viene in nostro aiuto con le sue proprietà lenitive per dare un immediato sollievo alla pelle e contrastare l’azione dei radicali liberi, per una pelle sempre fresca e un viso senza rughe.

In inverno per qualcuno accade di più e per qualcuno di meno, ci si ritrova con la pelle secca, che “tira”, sul viso o sulle mani, quando fuori è freddo e ventoso. Anche per questo l’oro del deserto ha una soluzione: usato in versione pura, o come componente di una crema da portare sempre con sé, l’olio di Argan può essere applicato sul viso notte e giorno.

Usatelo pure come base per il trucco o mescolato al fondotinta, non lascerà la pelle unta, perché si assorbe in pochissimo tempo andando a nutrire anche gli strati più profondi del derma.

Quindi, per qualsiasi stagione, l’olio di Argan è sempre un prezioso prodotto nutriente per la pelle e i capelli.

Per saperne di più seguici anche nel nostra canale Youtube !

OLIO DI ARGAN PER IL VISO, non solo per la donna

A causa dell’ inquinamento, agenti atmosferici, make-up etc., dobbiamo prenderci molta cura della pelle del nostro viso. Qualche goccia di olio di argan puro sul viso assicura idratazione e nutrimento, contribuendo a mantenere la pelle fresca, giovane e luminosa.

L’olio puro di argan, ricco di vitamina E, vitamina A, fitosteroli, polifenoli ed omega-6, rende la pelle del viso liscia, distesa ed elastica, aiuta ad ottenere un aspetto fresco, sano e più giovane.

Poche gocce, massaggiate esercitando pressione con il polpastrello, su viso e contorno occhi, ravvivano l’epidermide spento, privo di tono e/o con alcune problematiche; lasciando il viso subito pronto per il trucco, grazie al rapido assorbimento.

Stendere con un energico massaggio distensivo l’olio anche su collo e décolleté aiuta l’epidermide, qui particolarmente delicata e bisognosa di cure e attenzioni, a mantenersi compatta e contrastare l’azione del tempo. Le pelli secche o problematiche, ad esempio soggette a couperose o psoriasi, traggono grande giovamento dall’uso regolare di olio di argan.

Olio di Argan per l’uomo

Spesso poco attenti ai prodotti di bellezza, gli uomini trovano nell’olio di argan un modo pratico ed efficiente per prendersi cura del proprio viso, soprattutto dopo la rasatura. L’olio puro, infatti, è un eccezionale elasticizzante che rende la pelle rasata morbida ed idratata, inoltre le sue proprietà lenitive contrastano gli arrossamenti e le escoriazioni dovute al rasoio.

L’Olio d’ Argan può essere utilizzato anche sulla barba, poiché, come per i capelli, la idrata e la fortifica, rendendola più sana e disciplinata.