OLIO DI ARGAN: MAI PIU’ SENZA

Personaggi famosi, che sul loro fisico investono davvero molto, sostengono che l’olio di Argan sia il “mai più senza” della Beauty Routine giornaliera. Scopriamo perchè …

L’ALBERO DELLA VITA 

L’estratto dei frutti dell’Argania spinosa veniva usato già nell’antichità dalle donne berbere per i suoi benefici effetti cosmetici su capelli e pelle. Ma anche come condimento da impiegare in cucina, dove aiuta a combattere il colesterolo cattivo e la pressione alta e a prevenire le patologie cardiache.

Tutto questo spiega perché, nel Marocco dell’est, la pianta sia conosciuta anche come albero della vita.

L’ olio d’Argan è spesso utilizzato come ingrediente dei cosmetici antiage per via dell’elevato contenuto di tocoferoli, vitamina E, acidi grassi e flavonoidi, che contrastano la formazione dei radicali liberi.

Consigliato per l’idratazione della pelle, alla quale ridona vigore e morbidezza, l’olio di Argan ha anche dalla sua il fattore comodità. Una volta applicato non unge, raggiungendo gli strati sottocutanei senza lasciare traccia.

COME VALORIZZARE LE SUE PROPRIETA’ 

Maschere per il viso

Nelle maschere per il viso home made, qualche goccia di olio di Argan può rinforzare l’effetto rinvigorente. Se applicate ogni sera sulla zona interessata, prima di andare a dormire, sono inoltre un valido alleato per combattere le rughe.

Unghie forti

Unito al succo di limone, un cucchiaino di olio d’Argan è un rimedio fai da te per risolvere il problema di unghie fragili, che si spezzano e si sfaldano facilmente. Se applicato ogni sera e protetto con guanti di cotone, il composto ha effetti sorprendenti.

Pelle vellutata

Un bagno all’essenza di olio d’Argan è quello che ci vuole per idratare la pelle di tutto il corpo. Chi ha la fortuna di possedere una vasca, può lasciarne cadere alcune gocce nell’acqua, mentre chi ha la doccia, può applicarle su un guanto inumidito col quale massaggiarsi.
Utilizzare con regolarità l’olio di Argan consente di proteggere al meglio la pelle dagli effetti aggressivi del sole e del clima.

Massaggi rilassanti

In caso di contratture muscolari e crampi, quello di Argan è l’olio perfetto per un massaggio rilassante che punta a distendere i muscoli delle braccia e della gambe.

Lenitivo e cicatrizzante

Stavi facendo una grigliata e ti sei bruciato con il forchettone rovente? Sappi che se non vuoi ricorrere alle classiche pomate, l’olio d’Argan velocizza la guarigione e la cicatrizzazione, grazie alle proprietà rigeneranti e agli acidi grassi che favoriscono il rinnovamento cellulare.

Capelli: trattamento completo

I tuoi capelli sono deboli e sfibrati? Applicato sui capelli umidi, un impacco a base di olio d’Argan puro – risciacquato dopo un’ora o più – aiuta a rinforzare e ad aumentare la lucentezza della chioma. Una goccia sulle estremità prima di accendere il phon aiuta a prevenire le doppie punte, mentre un massaggio sulla cute prima del lavaggio è un valido rimedio alla forfora.

Ti sei convinta ?? 

Prova Olio d’Argan e non potrai più farne a meno !!! 
SHOP NOW:

Le 10 regole per evitare le irritazioni da pannolino

SOS MAMY. Ecco le 10 regole per prevenire le irritazioni da pannolino.

REGOLA 1

Detergi delicatamente la pelle del tuo bambino.

Scegli detergenti per la pelle adatti a quella particolarmente fragile dei bambini: formule ipoallergeniche, con tollerabilità ottimale sulla pelle dei più piccoli.

Gli oli detergenti sono un’ottima alternativa per la routine quotidiana, sono delicati e confortevoli per il bagnetto.

REGOLA 2

Per asciugare, tampona invece di sfregare

Dopo aver delicatamente pulito la pelle, asciugala con un panno morbido. Tampona la pelle senza sfregarla per evitare le irritazioni dovute alla frizione.

REGOLA 3

Attenzione ai pannolini sporchi

Cambia spesso i pannolini per evitare che la pelle stia a lungo a contatto con feci e urina, che possono macerarla. In caso di necessità, cambia il pannolino anche di notte quando il tuo bambino si sveglia.

REGOLA 4

Un sederino asciutto

Scegli pannolini assorbenti che isolano il più possibile la pelle contro l’umidità.

REGOLA 5

Lascia respirare la pelle

Evita di utilizzare pannolini troppo stretti o mutandine sintetiche che trattengono l’umidità. Ricorda che le irritazioni sono comuni nelle pieghe della pelle e nelle aree a contatto con il sudore e la bava.

REGOLA 6

Lava bene le mani

Lavati accuratamente le mani prima e dopo ogni cambio di pannolino.

REGOLA 7

Crema protettiva

Dopo ogni cambio di pannolino, applica una crema protettiva su tutto il sederino.

REGOLA 8

Protezione extra. Utilizza poche gocce di Olio di Argan

Per lenire potenziali irritazioni della pelle sul sederino del tuo bebè prova ad applicare poche gocce di Olio di Argan prima di stendere la crema protettiva o in sostituzione ad essa. L’Olio d’Argan si assorbe subito, non lasciando nessuna untuosità sulla pelle. 

Un consiglio è quello di mettere una gocce di Olio di Argan all’interno della vasca per il bagnetto per idratare la pelle e renderla super morbida.

REGOLA 9

Attenzione alla temperatura dell’acqua

Nè troppo calda e né troppo fredda. La temperatura ideale dell’acqua per il bagnetto dovrebbe essere tra i 37 e i 38 gradi (non è necessario immergere un termometro, basta che la mamma metta il suo gomito per sentire che l’acqua non sia troppo calda o troppo fredda) e dato che si raffredda velocemente, il bimbo non dovrebbe rimanere troppo nella vasca.

REGOLA 10

Consulta il pediatra

Chiedi consiglio al tuo pediatra se l’irritazione da pannolino inizia a trasudare o compaiono pustole.

PRODOTTO CONSIGLIATO : 

HERPES ? Le sue fasi e come curalo!

Freddo, stress, prodotti sbagliati… possono essere causa di herpes. 

Ne soffri anche tu ? Scopriamo insieme le sue fasi e come prevenirlo/curarlo con poche gocce di Olio d’Argan Puro 100% Biologico.

Le 5 fasi dell’Herpes Labiale 

FASE 1

In questa fase, detta prodromica, il virus inizia a replicarsi nella pelle, più comunemente sul labbro inferiore o su quello superiore, dando una sensazione localizzata di tensione, formicolio e pulsazione. Con il passare del tempo, generalmente da poche ore a un giorno, è possibile avvertire un senso di pizzicore o bruciore, calore e talvolta di dolore.

FASE 2

In questo secondo stadio la zona delle labbra interessata dall’herpes passa dallo stato di gonfiore e sensazione di avere un piccola “sfera” sotto la pelle, alla comparsa di minuscole macchie rosse che, via via, si ingrandiscono riempiendosi di un liquido giallo traslucido fino a formare delle piccole vescicole disposte a grappolo. Queste bollicine delle labbra possono raggiungere generalmente dimensioni che vanno dai 2 ai 5 mm. Durante la fase 2, che può durare dai 2 ai 3 giorni, il picco di contagiosità dell’herpes aumenta considerevolmente.

FASE 3

La fase 3, detta ulcerosa, è quella più dolorosa in assoluto perché le pustole tendono a scoppiare scoprendo la pelle infiammata sottostante e rilasciando il liquido (estremamente infettivo) al loro interno. La rottura delle bollicine dà luogo a un’unica grande lesione da herpes di colore rosso che spesso rende complicate alcune attività quotidiane come bere, lavarsi i denti o semplicemente sorridere.

FASE 4

È durante questo passaggio che la recidiva dell’herpes inizia naturalmente a guarire. Dapprima si forma una sottile pellicola sopra l’ulcera scoperta che poi si indurisce in una crosticina più dura. Sotto questa protezione la pelle comincia a riformarsi. La presenza della crosta, tuttavia, causa alcuni fastidi Questo stadio di solito è il più lungo, e il meno contagioso, e va dai 3 ai 4 giorni.

FASE 5

Questa fase è quella che conduce alla conclusione della recidiva e culmina nella caduta della crosta. Se il processo di caduta avviene in modo naturale non dovrebbero rimanere cicatrici sulla pelle. Tuttavia, spesso, molte persone infette non resistono all’impulso di togliere forzatamente la crosticina prima del tempo lesionando la pelle e aumentando il rischio che vi rimangano cicatrici. 

La soluzione ?

In commercio esistono tantissimi prodotti per combattere questo virus. Se l’Herpes si presenta in modo visibile e doloroso fatevi consigliare sempre da un medico ! 

Il nostro consiglio è di mettere sempre nella zona interessata, una goccia di Olio di Argan appena si sente la sensazione di tensione sul labbro (Fase 1). 

In questo modo si andrà a prevenire e/o alleviare l’uscita dell’herpes donando massima idratazione alla pelle. 
Basta una sola goccia e il risultato sarà straordinario!

Attenzione: Ideale anche per i più piccolini !!!